Se qui
Home > Editorial Flood > Equitalia (Befera),costretto alla sbarra da un disoccupato

Equitalia (Befera),costretto alla sbarra da un disoccupato

EQUITALIA LOGO

29 Marzo 2016: Equitalia, nella figura dell’ex presidente Befera, viene “costretta” alla sbarra da un disoccupato di Fiorano Modenese, Mauro Merlino.

Questa data è solo l’inizio di quella che potrebbe rivelarsi una svolta epocale e liberale nel panorama del cdd. Belpaese, che di bello ormai ha solo la garanzia di posto di lavoro e stipendio per i dipendenti pubblici.

In questa data si è infatti svolta al Tribunale di Modena, la terza udienza del processo Merlino, inerente la libertà di parola ed espressione.

Il video di Merlino su Youtube e la querela da parte di Equitalia per diffamazione. Merlino era infatti stato oggetto di querela nell’ormai lontano 2012, dall’allora Presidente pro tempore dell’Agenzia di riscossione più famigerata e nefasta d’Italia, in veste di rappresentante legale dell’Agenzia di riscossi0ne stessa, in quanto aveva avuto il coraggio, che a molti è mancato, e continua a mancare, nel denunciare con un video molto breve di Youtube, il fatto che Equitalia è un’organizzazione criminale di stampo mafioso, che pratica, legittimata da leggi dello stato italiano, a praticare tassi usurai, nella riscossione di quelli che impropriamente vengono denominati come crediti erariali, di uno stato totalitario, rapinatore, liberticida e schiavista, come appunto è quello italiano.

Nella parte finale del video, si simulava un’esplosione e appariva la scritta “Qui riposa Equitalia”.

A questa udienza, oltre ad un paio di bloggers de Il Giornale, alla Gazzetta di Modena, e ad alcune tv locali, era presente anche il sottoscritto, Tommaso Rossi, in qualità di caro amico di Mauro, col quale ho dapprima instaurato un rapporto esclusivamente “epistolare”, tramite facebook e whatsapp, per poi passare al primo incontro vìs a vìs, avvenuto lo scorso mese alla Conferenza organizzata da Imprenditori Emiliani, che ha visto, tra i relatori, l’avvocato tributarista Luciano Dissegna, noto per le sue battaglie legali a sostegno d’imprenditori vessati da Equitalia ed Agenzia delle Entrate, l’imprenditore trevigiano dell’Osteria Senz’Oste, Cesare De Stefani, da anni “in guerra” giudiziaria con Equitalia e anche l’On. Mattia Fantinati dell’M5S.

Perchè questa udienza può essere considerata un primo punto di svolta nella “guerra” liberale?

A questa udienza, preceduta da un interminabile sciopero della fame durato per ben un mese, e da una protesta pacifica, con svariati sostenitori, dell’inenarrabile durata di ben 48 ore consecutive, ammanettato, in P.zza Mazzini, nel centro storico di Modena, il disoccupato, padre di famiglia, di Fiorano Modenese, è riuscito, a quasi 4 anni di distanza dalla querela ricevuta, a portare al Tribunale della Repubblica di Modena, l’ex Presidente del famigerato ente di riscossione, Attilio Befera.

Di seguito potete prendere visione dell’intera udienza, interamente filmata da me per  floodnews.net, cui tra gli altri erano anche presenti due esponenti dell’M5S e Carlo Giovanardi (se non il gemello omozigote medico, ancora residente a Modena!!).

No share, No gain!!;)
Tommaso Rossi
sono uno studente di 22 anni dr. in economia e finanza che ama tenersi aggiornato ed approfondire tali tematiche con una prospettiva globale e varia.
http://floodnews.net

Lascia un commento

Top