Notice: Undefined index: custom_class in /home/floodnew/public_html/wp-content/plugins/wp-image-zoooom-pro/image-zoooom-pro.php on line 365
Se qui
Home > Art Flood > Archeo Flood > Proprietà privata e rilevazioni ipogee: firma la petizione!!

Proprietà privata e rilevazioni ipogee: firma la petizione!!

PETIZIONE SU TUTELA DI PROPRIETA' PRIVATA E RILEVAZIONI IPOGEE

Era da tempo che avevo in mente di scrivere un articolo inerente l’estensione della proprietà privata, non limitandola (come ad ora) alla sola superficie di un terreno, ma bensì, estensivamente, al sottosuolo sottostante così come all’aere ad esso sovrastante.

Il paradosso della legislazione italiana e la guerra al diritto di proprietà. Come solito la legislazione italiana, risulta essere sempre più opprimente in termini di diritti di proprietà, non garantendo al privato la tutela degli stessi nè dall’oppressione fiscal-burocratica statale (declinata a qualunque suo livello), nè dalla volontà lesiva da parte altrui (sia che si tratti di furto, sia che si tratti di deliberata volontà ad arrecare danno, fine a sè stessa).

Uno dei più eclatanti paradossi della normativa italiana, in materia di diritto proprietario, risiede anche nel fatto che lo stato, quasi fosse una superiore “entità metafisica”, a cui tutto è dovuto, non solo è proprietario diretto di una quantità esorbitante, sia in termini di superficie, che in termini di valore, di beni mobili ed immobili, attraverso quell’orrore abominevole frutto della deriva comunista, che va sotto il nome di demanio (che detiene, tra gli altri, la proprietà assoluta sui letti dei fiumi, su gran parte delle aree forestali e montuose del nostro territorio, su quasi ogni bacino lacustre, sull’intera costa italiana e sulle acque cdd. territoriali del cdd. belpaese..), ma è anche legalmente legittimato a rivendicare qualunque diritto di proprietà sul sottosuolo di suolo di vostra proprietà, oltre che sullo spazio aereo sovrastante.

Questo significa che se voi mai voleste effettuare delle rilevazioni, per appurare cos’è presente nel sottosuolo di un terreno di vostra proprietà, lo potreste fare, consci però del fatto che qualunque ritrovamento in esso, diverrebbe automaticamente rivendicabile da parte dello stato, in quanto la legislazione vigente lo identifica come unico “legittimo” proprietario.

Quali implicazioni ha la legislazione vigente in materia?

Le implicazioni di una simile legislazione sono molto intuitive: disincentivare qualunque privato ad effettuare rilevazioni del sottosuolo della propria proprietà, perchè tanto, qualunque cosa fosse eventualmente identificata con georadar/metal detector, ed affini, non sarebbe di sua proprietà, ma verrebbe voracemente incamerata da un pubblico, sempre più famelico di quelli che sono legittimamente vostri beni, ma legalmente non vi vengono riconosciuti, al fine di poter incamerare ed incenerire quante più “risorse” economiche possibili nel baratro della esorbitante ed incontrollata spesa pubblica.

Ho deciso quindi d’inserire, a corredo di questo articolo, una petizione, volta ad assurgere al rilievo di proposta di legge di iniziativa popolare, che ha come obiettivo quello di riaffermare il pieno diritto di proprietà del privato sul sottosuolo di qualsiasi sua proprietà.

Questo significa, fra le altre, che il privato deterrebbe la piena proprietà di qualunque rinvenimento dovesse essere effettuato nel sottosuolo di sua pertinenza, che si tratti di idrocarburi, gas naturale, minerali di qualunque tipo, fossili, reperti archeologici.

Se siete d’accordo con questa inziativa, tra le tante che io, Tommaso Rossi, intendo promuovere, per la sempre maggiore riaffermazione del diritto di proprietà (per def. “privata”), accedete al sito Firmiamo.it, leader italiano a livello di petizioni, iscrivetevi e firmate. Dopodichè, spero sarete numerosi a condividere tale petizione, affinchè possa raggiungere nel più breve tempo possibile l’ambizioso risultato di un milione di firme!! (necessario per qualunque proposta di legge di iniziativa popolare).

No share, No gain!!;)
Tommaso Rossi
sono uno studente di 22 anni dr. in economia e finanza che ama tenersi aggiornato ed approfondire tali tematiche con una prospettiva globale e varia.
http://floodnews.net

Lascia un commento

Top